Io… la Grappa, mi presento:

DEFINIZIONE:
in quanto acquavite, sono stata prodotta in Italia per distillazione diretta delle vinacce e concepita nell’ambito degli studi della Scuola Salernitana che intorno all’anno Mille, codificò le regole della concentrazione dell’alcool attraverso la distillazione mentre l’esclusiva della denominazione grappa al distillato di vinaccia Italiano, è stato sancito con il regolamento CEE I 1576/89;

MATERIA PRIMA:

la vinaccia, ossia l’insieme delle bucce degli acini d’uva separate dal mosto o dal vino al termine della fermentazione con la possibile aggiunta di depositi naturali del vino fino ad una concorrenza massima del 25% in peso;

METODO DI DISTILLAZIONE:

prevalentemente in alambicchi discontinui a bagnomaria ed a fuoco diretto;

AFFINAMENTO:
i tre quarti circa della produzione sono rappresentati dal tipo giovane affinato da quattro a dodici mesi (ed anche più) in contenitori impermeabili di acciaio inox. La rimanente quantità invece, viene elevata impiegando principalmente l’essenza legnosa del rovere della Slavonia ma anche, in misura molto minore, del gelso, frassino, mandorlo, melo, pero ed in roveri francesi la cui capacità oscilla tra 220/ 20.000 litri con periodi variabili da due mesi a vent’ anni;

CLASSIFICAZIONE:
sono uno dei distillati più poliedrici e di maggior tradizione Italiana. Nel tempo mi sono evoluta, raffinata ed ho fatto molte nuove amicizie anche femminili. Posso presentarmi giovane, invecchiata ed aromatizzata; cambiare profumo ed essere aromatica, intensa, delicata; cambiare gusto ed essere asciutta, morbida, secca, fruttata; cambiare colore ed essere trasparente, ambrata, paglierina. In poche parole, posso essere come
Tu mi vuoi…

IN CONCLUSIONE:
di me ti puoi fidare, so essere ammiccante, ricca di fascino, seducente, ottima compagna da conversazione, puoi parlarmi e Ti rispondo, puoi piangere e Ti consolo ma non devi abusare di me perché divento pericolosa e non rispondo più delle mie azioni…Ora che mi hai conosciuto, comincia a degustarmi e vedrai che ti…
... INNAMORERAI !